FAQ

D

Quali lenti a contatto posso scegliere per le mie esigenze?

R

Esistono tanti tipi di lenti a contatto: si differenziano per materiali utilizzati, idrofilia, tipo di correzione, modalità di sostituzione e tempo d'uso. Il tuo contattologo individuerà le lenti a contatto più indicate per te e che soddisfino le tue esigenze.

D

Posso continuare a utilizzare le lenti a contatto oltre il tempo d’uso indicato sulla confezione?

R

NO. Le lenti a contatto, dal momento dell’apertura della confezione, devono essere utilizzate per il tempo indicato. Se, ad esempio, le lenti a contatto utilizzate sono a ricambio mensile, si potranno utilizzare per 30 giorni anche se non sono indossate tutti i giorni in questo intervallo di tempo.

D

Posso dormire con le lenti a contatto?

R

SI’. Esistono lenti a contatto con indicazione “a uso continuo o prolungato”. Solo questo tipo di lenti a contatto può essere portate anche quando si dorme.

D

E’ rischioso addormentarsi qualche ora con le lenti a contatto?

R

NO. Se occasionalmente ci si addormenta con le lenti a contatto, non succede nulla di grave. E’ importante però levarle non appena possibile mettendo negli occhi alcune gocce di umettante prima di rimuoverle.

D

Posso fare la doccia/bagno con le lenti a contatto?

R

SI’. Le lenti a contatto si possono portare quando si fa la doccia o il bagno, purché venga evitato il contatto con acqua e sapone; è consigliato pertanto chiudere gli occhi.

D

Le lenti a contatto sono indicate quando si fa sport?

R

Le lenti a contatto sono una scelta perfetta per chi pratica sport. Offrono una visione periferica ottimale e sono molto pratiche, soprattutto per le discipline sportive di squadra dove è frequente il contatto con i compagni e gli avversari.

D

Le lenti a contatto proteggono gli occhi dal sole?

R

SI’. Alcune lenti a contatto sono dotate di filtro UV. Non si deve però pensare che questo tipo di lenti a contatto, da solo, sia sufficiente a salvaguardare gli occhi dall’azione dannosa dei raggi solari. E’ sempre fondamentale integrare l’utilizzo delle lenti a contatto con altre forme di protezione quali occhiali da sole.

D

Dopo l’apertura della confezione di lenti a contatto, per quanto tempo posso conservarle?

R

La durata delle lenti a contatto è indicata sulla confezione. E’ importante attenersi sempre a queste indicazioni e a quelle del contattologo.

D

Se non uso le lenti a contatto tutti i giorni posso usarle per un periodo più lungo di quello consigliato?

R

NO. La durata delle lenti a contatto va considerata dall’apertura della confezione e non in base al reale periodo di utilizzo.

D

Sono astigmatico. Posso usare le lenti a contatto?

R

SI’. Per correggere l’astigmatismo sono disponibili sia lenti a contatto morbide sia lenti a contatto rigide gaspermeabili. Le lenti a contatto, inoltre, possono correggere l’astigmatismo anche combinato con altri difetti visivi.

D

Esistono lenti a contatto che possono cambiare il colore ai miei occhi?

R

SI’. Esistono lenti colorate che hanno sia un ruolo puramente cosmetico, sia la capacità di correggere il difetto visivo. In entrambi i casi, importante rispettare le stesse regole di manutenzione e igiene previste per tutte le lenti a contatto correttive.

D

Qual è il modo migliore per conservare le lenti a contatto?

R

La manutenzione e conservazione delle lenti a contatto dipendono dalle tipologie delle lenti stesse e del film lacrimale. Per individuare i prodotti più idonei è importante confrontarsi con il proprio contattologo.

D

Le lenti a contatto possono provocarmi dei danni all’occhio?

R

NO. Le lenti a contatto non possono provocare danni all’occhio se vengono utilizzate correttamente e si seguono tutte le regole di manutenzione e igiene previste e illustrate dal contattologo.

D

Da che età si possono indossare le lenti a contatto?

R

Le lenti a contatto possono essere utilizzate dall’infanzia. E’ importante confrontarsi con il contattologo e il medico oculista per valutare la singola situazione e individuare la soluzione più adeguata.

D

Sono presbite. Posso usare le lenti a contatto?

R

SI’. Oggi sono disponibili diversi tipi di lenti a contatto adatte a correggere la presbiopia.

D

E’ vero che le lenti a contatto possono perdersi nella parte posteriore dell’occhio?

R

NO. Non è possibile, da un punto di vista anatomico, che le lenti a contatto si spostino nella parte posteriore degli occhi.

D

Cosa devo fare se metto le lenti a contatto al contrario?

R

Se si mette per sbaglio la lente a contatto al contrario non succede nulla di grave. L’errore si noterà subito, perché si avvertirà una sensazione di fastidio. Per rimediare basterà togliere la lente a contatto, sciacquarla con l’apposito liquido di manutenzione, porla nel verso corretto e rimetterla nuovamente.

D

Quali sono i prodotti più adatti per pulire e conservare le lenti a contatto?

R

Le soluzioni per la manutenzione delle lenti a contatto sono diverse; individuare il prodotto giusto dipende sia dal tipo di lenti, sia dalla composizione del film lacrimale. Il contattologo rimane la figura di riferimento per effettuare la scelta corretta.

D

Posso riutilizzare la soluzione in cui avevo conservato le lenti a contatto?

R

NO. La soluzione è efficace e svolge la sua funzione di pulizia e conservazione delle lenti a contatto solo per una volta.

D

I flaconi delle soluzioni possono essere ingombranti durante viaggi brevi, esistono formati più comodi?

R

SI’. Esistono delle soluzioni che vengono vendute in formati particolari, ideati appositamente per il viaggio.

D

Se ho gli occhi arrossati posso indossare le lenti a contatto?

R

NO. Non si devono mettere le lenti a contatto in caso di fastidio, arrossamento o altro disturbo. In presenza di questi sintomi è necessario sospendere l’uso, avvisare il contattologo e rivolgersi senza indugio al medico oculista.

D

Perché quando viaggio in aereo e indosso le lenti a contatto può capitare di provare fastidio agli occhi?

R

Le lenti a contatto in presenza di aria condizionata a ventilazione diretta, tendono a disidratarsi maggiormente, questo è il motivo per cui in alcune situazioni come quando si viaggia in aereo, è possibile avvertire una sensazione di fastidio. Per ovviare a questo inconveniente può bastare ricorrere ad alcune gocce di umettante o di lacrime artificiali.

D

Sono ipermetrope. Posso usare le lenti a contatto?

R

SI'. Le lenti a contatto oggi disponibili permettono di correggere livelli di ipermetropia molto elevati, anche in presenza di altri difetti visivi.

D

A chi mi devo rivolgere se volessi provare le lenti a contatto?

R

Se si sta pensando di ricorrere alle lenti a contatto per la correzione del proprio difetto di vista, è importante rivolgersi al contattologo per valutare quale prodotto sia più idoneo. Il contattologo potrà aiutarti nella scelta delle lenti a contatto giuste per le tue esigenze e saprà guidarti in modo corretto in tutte le fasi della prima applicazione. Il confronto con il contattologo, inoltre, sarà indispensabile per ricevere tutte le informazioni necessarie per una corretta manutenzione.

D

Le lenti a contatto possono essere portate da chiunque?

R

Oggi quasi tutti possono scegliere le lenti a contatto come mezzo di correzione del difetto di vista. Le lenti a contatto correggono miopia, astigmatismo, presbiopia e ipermetropia e, grazie a materiali e soluzioni in continua evoluzione, portarle è sempre più semplice e confortevole.

D

In passato ho provato ad utilizzare le lenti a contatto, ma senza successo. Posso provare nuovamente?

R

SI’. Le motivazioni che hanno portato all’abbandono delle lenti a contatto in passato, oggi possono essere facilmente ovviate grazie alla continua evoluzione di materiali e le soluzioni. Il contattologo potrà illustrare i nuovi prodotti e valutare insieme a te come superare le difficoltà incontrate la prima volta.

D

Le lenti a contatto sono tutte uguali?

R

NO. Oggi esistono molti tipi di lenti a contatto che si differenziano per materiali utilizzati, idrofilia, tipo di correzione, modalità e tempo d'uso. Ogni individuo ha una propria fisiologia oculare e bisogni diversi; solo grazie al confronto con il contattologo sarà possibile individuare il prodotto giusto.

D

Quali precauzioni si devono prendere quando si viaggia con le lenti a contatto?

R

Gli accorgimenti di cui tenere conto, quando si viaggia con le lenti a contatto, sono semplici. Se si utilizzano lenti a contatto a ricambio frequente è importante dotarsi di tutti gli strumenti per una corretta igiene e manutenzione (porta lenti, liquidi e soluzioni per la conservazione e la pulizia). In caso di destinazioni turistiche note per scarse condizioni igieniche, è raccomandabile optare per lenti a contatto giornaliere più pratiche. Prima di partire è sempre raccomandabile confrontarsi con il contattologo che sarà in grado di fornire tutte le indicazioni necessarie in base alla destinazione scelta.

D

Posso conservare le lenti a contatto nell’acqua?

R

NO. Le lenti a contatto, così come il porta lenti, non devono mai venire a contatto con l’acqua, anche se potabile. Inoltre le mani devono essere asciugate molto bene prima di maneggiarle.

D

E’ possibile qualsiasi tipo di make up con le lenti a contatto?

R

In linea generale è meglio evitare di applicare nel bordo interno delle palpebre eyeliner o kohl, che potrebbero sporcare le lenti a contatto. E’ importante ricordarsi di mettere le lenti a contatto prima di truccarsi e toglierle prima di rimuovere il make up. Inoltre si deve evitare qualsiasi contatto tra le lenti a contatto e creme o lozioni. Fondamentale, inoltre, è rispettare le date di scadenza e le indicazioni di uso dei cosmetici utilizzati.