Tecniche di produzione

Come nascono le LaC morbide

La maggior parte delle lenti morbide sono prodotte con materiali idrogel. Gli idrogel sono dei polimeri plastici con un’elevata affinità all’acqua (assorbono dal 28 all’80% in peso di contenuto d’acqua). Per questo sono definiti anche idrofili. L’HEMA è stato il primo idrogel ad essere usato per la costruzione delle LAC ed è tuttora il più diffuso

Sistemi costruttivi

Centrifugazione

I componenti della miscela polimerica vengono iniettati in uno stampo rotante. Il materiale sottoposto a forza centrifuga si spande sulle pareti sferiche dello stampo; in questo modo si determina la curvatura della superficie anteriore della lente mentre la velocità di rotazione ne determina il raggio di curvatura posteriore. Al termine della centrifugazione, la lente viene sottoposta a polimerizzazione e poi a idratazione. Questo sistema permette di eseguire lenti a basso spessore.

Tornitura

Il materiale di partenza è costituto da cilindretti di materiale polimerizzato, chiamati bottoni. Il bottone viene collegato al tornio in modo che la punta lavori entrambe le superfici (quella interna e quella esterna). Il semilavorato viene poi lucidato per eliminare ogni traccia di tornitura. Terminata la lavorazione la lente viene lentamente idratata.

Stampaggio

Con questo procedimento è necessario innanzi tutto produrre stampi, generalmente in plastica, aventi parametri diversi. Nella fase successiva il monomero liquido viene iniettato nella parte concava dello stampo. sul quale viene poi adagiata la parte convessa. Terminata la fase di polimerizzazione in alcune linee di produzione le lenti vengono sottoposte alla fase di idratazione mentre in altre il prodotto finale dello stampaggio è già idratato

...e le rigide/gas premeabili

Le lenti rigide sono realizzate con materiale plastico idrofobo: il pMMA. Questo materiale ha ottime caratteristiche chimico-fisiche ma attualmente gode di poca attenzione nell’ambito contattologico per la scarsa permeabilità all’ossigeno. Oggi infatti la chimica organica ha messo a disposizione del mercato molti materiali simili al pMMA ma caratterizzati da elevata permeabilità all’ossigeno.

Sistemi costruttivi

Stampaggio

Una lamina di materiale rigido viene pressata a caldo fra due superfici opportunamente levigate e con curvature predeterminate. Con tale sistema è possibile oggi produrre lenti già lucidate e a geometria stabilita, solitamente sfereollittica.

Tornitura

La tornitura è oggi il sistema di produzione maggiormente utilizzato sia dalle grande che dalle piccole aziende. I torni a controllo computerizzato, di ultima generazione, garantiscono lavorazioni molto precise, la produzione di geometrie ad asfericità variabile e lucidatura della superficie già in fase di lavorazione.